Monitoraggio dei prelievi d’acqua a scopo irriguo

L’attività principale della piattaforma sviluppata in DIANA sarà il monitoraggio e l’individuazione dei prelievi d’acqua, a scopo irriguo, non autorizzati. Verranno prodotte e fornire agli utenti, delle Mappe delle Aree Irrigate derivate dal processamento di immagini satellitari. Il sistema sarà in grado di identificare le aree dove è avvenuto un prelievo illecito di acqua e provvederà a inviare tempestivamente un allerta agli utenti. Inoltre, grazie alla mole di immagini processate lungo tutto il periodo della stagione irrigua, il sistema fornirà agli utenti delle Mappe di Consumo dell’Acqua e dei Volumi Irrigui prelevati. Nel caso in cui il prelievo d’acqua sia superiore a quello lecito, l’utente riceverà un allerta via web o via mobile. Gli avvisi forniti dal sistema DIANA saranno in grado di guidare e migliorare le procedure di ispezione.

Il servizio consentirà agli utenti di:

  • monitorare sistematicamente le Aree Irrigate e i Volumi Irrigui prelevati,
  • effettuare delle ispezioni mirate sul campo per valutare che l’allocazione delle risorse idriche sia conforme alla legge.
  • Garantire la legittimità dei prelievi d’acqua autodichiarati e
  • Salvaguardare le norme sull’uso restrittivo dell’acqua in casi di particolare siccità

Per cercare di soddisfare i bisogni dei nostri utenti in termini spaziali, temporali di risoluzione radiometrica e, per estensione, di requisiti operativi della piattaforma stessa, i dati prodotti e i servizi offerti da DIANA saranno basati sull’utilizzo combinato di Dati di Osservazione della Terra (EO) derivanti da diversi satelliti in orbita, dati metereologici e dati provenienti da altre fonti. I dati EO utilizzati nella nostra catena di lavoro verranno innanzitutto standardizzati geometricamente e radiometricamente per renderli comparabili temporalmente e spazialmente. Successivamente a partire da questi dati, verranno generati i seguenti prodotti:

  • Umidità del suolo
  • Indici di vegetazione
  • Mappe di coefficienti colturali

Sulla base dei dati sopracitati, saranno utilizzate tecniche e algoritmi all’avanguardia per progettare i servizi in base alla richiesta, co-creati insieme agli utenti, in linea con i loro requisiti e le specifiche concordate.

Facebook
Twitter
YouTube
LinkedIn